lunedì 13 maggio 2013

Nuovo post culinario su Non Solo Turisti!

Dato che ultimamente ho parlato poco di pranzetti e leccornie varie, vi stupireste se vi dicessi che il mio terzo articolo sul blog Non Solo Turisti, che ha come protagonista Manhattan, è proprio sul cibo
Scommetto di no!








Che Manhattan sia un groviglio di culture è cosa ormai risaputa e anche che sia facile beccare ristoranti sbagliati, dove si spende tanto e si ottiene scarsa qualità. Quindi, pensando di fare cosa buona e giusta, ho scritto un pezzo sui posti della Big Apple che preferisco per colazione, pranzo e cena!  Essendo amante di tutte le cucine esistenti sul pianeta, ho tralasciato i ristoranti italiani - anche se devo ammettere che  anche questi hanno il loro perché, pertanto, qualora qualcuno di voi non prediligesse cibi etnici, orientali, sudamericani, potrebbe contattarmi per ricevere il giusto indirizzo dove mangiare un’ottima pasta e una discreta pizza. 
Vi do un consiglio: prima di dire che un cibo non è di vostro gradimento, assaggiatelo almeno una volta, gustandolo piano piano… A volte siamo “condizionati” dai gusti ai quali siamo abituati, pertanto incontriamo difficoltà nel percepire sapori (spezie, salse) diversi dai nostri; abbiamo timore di assaggiare accostamenti improbabili per la nostra cucina. Ma si prova timore solo verso le cose che non si conoscono: io stessa ebbi una strana reazione di fronte al primo piatto di sushi della mia vita, perché il sapore non mi era familiare. Poi dopo due bocconi, mi si aprì un mondo: è incredibile quante cose si possano imparare su un paese grazie a un pezzetto di pesce crudo e una manciata di riso in bianco. 
E’ capitato lo stesso anche a voi?

Vi lascio il link di questa lettura e mi auguro di leggere i vostri commenti sulle vostre “prime volte” con cibo di una cultura diversa.

Buona serata a voi.      
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...